Rassegna stampa

Per informazioni:

Dott.ssa Antonella Rizzuto
Portavoce del Commissario Straordinario IZS Sicilia.
e-mail: portavoce@izssicilia.it
cell: 340 5902757

All’IZS Sicilia visita istituzionale dell’assessore per l’Agricoltura Edy Bandiera

pubblicato 14 mar 2019, 02:15 da Anto Rizzuto   [ aggiornato in data 20 mar 2019, 01:53 ]

Martedì 12 marzo il commissario straordinario dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia Salvatore Seminara ha ricevuto in visita istituzionale l’assessore regionale per l’Agricoltura Edy Bandiera, il quale ha voluto constatare le modalità in cui vengono svolte le analisi sui prodotti agricoli sia di origine siciliana che di provenienza estera e le procedure di tracciabilità dei prodotti autoctoni.

L’assessore, accompagnato dal commissario, dal direttore sanitario Stefano Vullo, da alcuni dirigenti dell’Istituto e dalla responsabile dell’ufficio relazioni con il pubblico Liliana Castelli ha visitato il polo chirurgico, il dipartimento alimenti, dove si effettuano esami chimici e microbiologici sugli alimenti e la Biobanca del Mediterraneo, apprezzando il lavoro attento e preciso dei professionisti dell’Ente e le analisi di alta qualità che vengono effettuate per la salvaguardia della salute umana.

Il commissario straordinario dell’IZS Sicilia si è rallegrato per l’alta attenzione mostrata dalle autorità pubbliche territoriali per le attività dell’Ente che, in occasione del 90° dalla fondazione, ha inaugurato una sala espositiva sulla storia e sulle attività inerenti al benessere animale e alla tutela della fauna protetta.

Al termine della visita, l’assessore Bandiera ha espresso la volontà di poter invitare l’Istituto a partecipare in occasione di eventi futuri sulla tutela dei prodotti certificati.  

GIORNATA DELLA TRASPARENZA

pubblicato 7 gen 2019, 02:58 da Anto Rizzuto

L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia è secondo dopo quello dell’Emilia Romagna e della Lombardia per capacità produttiva e numero di analisi esitate.

Il dato è emerso durante la Giornata della Trasparenza, celebrata martedì 18 dicembre presso l’Aula Magna dell’Izs Sicilia, durante la quale il Commissario Straordinario Salvatore Seminara, il direttore amministrativo Gabriele Ciaccio, il responsabile della trasparenza Santo Naselli hanno fatto un excursus delle attività svolte all’interno dell’Ente, dei risultati ottenuti e dei traguardi raggiunti negli ultimi tre anni.

“L’Istituto è un’eccellenza in ambito nazionale. Il bilancio è in attivo – ha detto il direttore amministrativo Gabriele Ciaccio – e gli utili verranno spesi facendo nuovi investimenti e per l’acquisto di attrezzature all’avanguardia”.

Dall’analisi relazionata a dipendenti e stakeholder è emerso, inoltre, che il Ministero ha riconosciuto all’Istituto un costante incremento dell’attività produttiva di ricerca.

Notevole la velocità nei tempi medi di risposta dell’Izs Sicilia  che è divenuto un punto di riferimento per tutti gli allevatori regionali che, per esempio,  in soli due giorni  riescono ad ottenere l’esito degli esami di brucellosi.

“L’Istituto è anche un’eccellenza in ambito internazionale – ha riferito il dirigente veterinario Guido Ruggero Loria - grazie ai Centri di Referenza nazionale ivi istituiti, ed in particolare, a quelli per la Babesiosi, Theileriosi, Leishmaniosi e sull’ Agalassia contagiosa, che sono stati riconosciuti Laboratori di Riferimento Internazionale OIE (Organizzazione Mondiale per la Sanità Animale), confermando le eccellenti competenze tecnico-scientifiche di formazione, cura e ricerca delle specifiche patologie trattate”.

È intervenuto anche il dirigente Santo Naselli, responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza, il quale ha ribadito che “dall’applicazione della legge in Izs non ci sono stati casi che abbiano potuto creare ombre inerenti ai contratti pubblici”.

La giornata della trasparenza si è conclusa con la visita al percorso didattico-sensoriale, voluto fortemente dal Commissario Straordinario, dove sono state rappresentate -in scala reale- due delle moltissime attività dell’IZS volte al benessere ed al recupero della fauna protetta, accompagnato da un gioco di luci, suoni e profumi propri degli habitat naturali degli esemplari lì esposti.

Con un gioco di video-interviste realizzate in forma amatoriale, infine, è stato raccontato a tutti i visitatori, in modo semplice e breve, il lavoro svolto da tutti coloro che danno il loro contributo quotidiano di esperienza umana e professionale, vero, unico ed irripetibile patrimonio dell’IZS Sicilia.

 

Gds. it Liberate tre Caretta caretta alla Baia del Corallo di Palermo

pubblicato 10 dic 2018, 02:43 da Anto Rizzuto

Una delle tre tartarughe, di nome Biagio, è stata liberata da Filippo Bonura, padre di quattro bambine che è stato in cammino in pellegrinaggio, da Lourdes fino a Santiago, accanto a Fratel Biagio, per portare un messaggio di speranza, esperienza ha raccontato in questa occasione.

http://palermo.gds.it/2018/12/07/liberate-tre-caretta-caretta-alla-baia-del-corallo-di-palermo-il-video_964539/

Palermo Today 9 dicembre 2018 - Biagio, Martina e Giorgia tornano in mare

pubblicato 10 dic 2018, 02:38 da Anto Rizzuto   [ aggiornato in data 10 dic 2018, 02:44 ]

Avevano ami nell'esofago, lenze nell’intestino e plastica nello stomaco. Dopo le cure dell’Istituto zooprofilattico sperimentale sono tornate nel loro habitat. Il direttore sanitario Santo Caracappa: "Necessario educare alla salvaguardia dell'ambiente sin da piccoli"

Giornale di Sicilia 9 dicembre 2018 - Tre tartarughe liberate dopo il soccorso e le cure

pubblicato 10 dic 2018, 02:35 da Anto Rizzuto

Festa alla Baia del Corallo. Tre Caretta caretta sono tornate in mare dopo essere state curate al Centro di referenza delle Tartarughe marine dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia.

Palermo Today 29 agosto 2018 - Recuperate a Palermo e "liberate"a Ustica: Perla e Carlotta riabbracciano il mare

pubblicato 30 ago 2018, 08:20 da Anto Rizzuto   [ aggiornato in data 30 ago 2018, 08:21 ]

Recuperate a Palermo e "liberate" a Ustica: Perla e Carlotta riabbracciano il mare
Sotto gli occhi di una grande folla, due tartarughe della specie Caretta caretta curate all'istituto zooprofilattico sperimentale sono tornate a nuotare in mare aperto, nel loro habitat naturale

Potrebbe interessarti: https://www.palermotoday.it/cronaca/tartarughe-liberate-ustica-mare-istituto-zooprofilattico.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/PalermoToday/115632155195201

https://www.palermotoday.it/cronaca/tartarughe-liberate-ustica-mare-istituto-zooprofilattico.html

Giornale di Sicilia 26 agosto 2018 - Ustica, due tartarughe tornano in mare

pubblicato 28 ago 2018, 00:25 da Anto Rizzuto

Martedì 28 agosto alle 12, due tartarughe della specie Caretta caretta riabilitate pesso il CRETAM dell'IZS Sicilia, torneranno nel loro habitat naturale.  Le due testuggini, Perla e Carlotta, saranno liberate nelle acque dell'isola di Ustica. 

Giornale di Sicilia 17 agosto 2018 - Quattro tartarughe salvate da ami e lenze. Il ritorno in libertà nel mare di Mondello

pubblicato 18 ago 2018, 00:18 da Anto Rizzuto   [ aggiornato in data 18 ago 2018, 00:19 ]

La prima Caretta caretta a tornare in mare è stata Guendalina, una femmina di circa 12 kg che è stata sottoposta ad un'esofagotomia per rimuovere l'amo in esofago

Palermo Today 16 agosto 2018 - Guendalina, Lulù, Lauria e Roggero tornano in mare

pubblicato 17 ago 2018, 23:59 da Anto Rizzuto   [ aggiornato in data 18 ago 2018, 00:07 ]

Mondello, liberate quattro tartarughe Caretta Caretta
Sono state reimmesse nel loro habitat, nello specchio d’acqua antistante la sede nautica del Club Canottieri Roggero di Lauria a Mondello, tra gli applausi dei tanti bagnanti. Prima delle cure, presentavano lesioni del carapace e ami e lenze nell'esofago e nell'intestino

Potrebbe interessarti: http://www.palermotoday.it/video/mondello-liberate-quattro-tartarughe-caretta-caretta.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/PalermoToday/115632155195201

Il servizio di Rosaura Bonfardino

1-10 of 36