News‎ > ‎

randagismo

pubblicato 22 gen 2016, 01:29 da Direzione Generale   [ aggiornato in data 27 gen 2016, 03:46 ]
CORSO DI FORMAZIONE SULLA SANITA’ PUBBLICA: GESTIONE DELLA SANITA’ ANIMALE E DELLE EMERGENZE IN SICILIA – IL RANDAGISMO 
In data 29 dicembre 2015 ha avuto luogo nell’aula magna dell’Istituto Zooprofilattico la tavola rotonda dal titolo “La sanità pubblica: gestione della sanità animale e delle emergenze in Sicilia - il randagismo”. L’evento, presentato dal commissario straordinario dell’Izs Sicilia, Salvatore Seminara, ha fatto il punto della situazione su questa emergenza che pone, ormai, seri problemi di igiene urbana e di sicurezza. Sono stati passati in rassegna aspetti normativi e specificità della situazione locale, che vede una distanza molto grande rispetto ad aree del Paese che, invece, si sono dotate di strumenti efficaci di prevenzione e di controllo. La normativa distingue tra cane vagante e cane randagio ma le problematiche aperte dalla condizione di questi animali non cambiano. La legge quadro in materia di animali da affezione e prevenzione del randagismo nell’articolo 1 introduce il principio per il quale lo Stato promuove e disciplina la tutela degli animali da affezione, condanna gli atti di crudeltà contro di essi, i maltrattamenti ed il loro abbandono. Altri articoli definiscono la ripartizione delle competenze per regione, l’istituzione dell’anagrafe canina, le competenze dei comuni che possono avvalersi anche del supporto delle associazioni ambientaliste, le sanzioni per la mancata registrazione presso l’anagrafe canina e gli aspetti economici della problematica. La giornata di approfondimento è stata presentata come punto di inizio di un percorso che intende raggiungere l’obiettivo di una soddisfacente qualità della condizione tanto degli animali quanto degli spazi urbani nei quali possono trovarsi.All’ evento in modalità ecm hanno assistito oltre 120 partecipanti tra studiosi, ricercatori e operatori del sistema sanitario interessati all’argomento.
Comments