Formazione‎ > ‎Eventi‎ > ‎

Toxoplasmosi, una sfida ancora aperta per la sanità medica e veterinaria

pubblicato 4 mar 2019, 02:56 da Giusy Alimena   [ aggiornato in data 4 mar 2019, 02:59 ]

 

 

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE

DELLA SICILIA “A. MIRRI” ID. 2089

 

EVENTO FORMATIVO ECM

Toxoplasmosi, una sfida ancora aperta per la sanità medica e veterinaria

 

29 Marzo 2019

Auditorium Ministero della Salute

Via Giorgio Ribotta, 5 - ROMA

 

L’evento si propone di presentare ai Partecipanti la descrizione tecnico-scientifica e quella della gestione legislativa e sanitaria della Toxoplasmosi, in Italia ed in Europa ed inoltre, attraverso i lavori della tavola rotonda, si prefigge l’obiettivo di definire le strategie nazionali per il miglioramento di tali gestioni.

La Toxoplasmosi pur rappresentando in Europa, secondo stime dell’OMS del 2015, il 20% di tutte le zoonosi alimentari e pur interessando circa un milione di persone, non riceve le dovute attenzioni finalizzate alla prevenzione sanitaria ed alla valutazione epidemiologica dei casi umani che dovrebbe essere condotta in stretta sinergia tra la componente medica e quella veterinaria del SSN.

Sebbene l’interesse per la malattia da parte dei ricercatori e dei medici e veterinari sia ampio, come è dimostrato dal proliferare di lavori scientifici e dalle sempre più frequenti richieste di intervento diagnostico su matrici alimentari e biologiche veterinarie, queste attività sono lasciate all'organizzazione individuale e non aderiscono ad un programma nazionale che sarebbe opportuno organizzare.

Il Ce.Tox, Centro di Referenza Nazionale per la Toxoplasmosi, strumento operativo del Ministero della Salute, attraverso questo evento, vuole adoperarsi affinché possano emergere le criticità sulle quali è opportuno che il SSN agisca per migliorare la gestione della Toxoplasmosi in Italia.

Il coinvolgimento alla tavola rotonda di ben quattro Direzioni Generali del Ministero della Salute e di tutti i Relatori, ha l’intento di affrontare il tema della gestione della Toxoplasmosi a livello apicale ed in tutta la sua complessità che contempla la valutazione dell’esaustività della legislazione vigente, l’adozione di efficaci misure di prevenzione e comunicazione, la definizione di percorsi rigorosi e virtuosi di indagine epidemiologica per ciascun caso rilevato, l’analisi del rischio, le misure da adottare per garantire la sicurezza alimentare del consumatore e quelle per garantire la sanità animale ed ambientale, la valutazione dell’efficace attività di diagnosi del laboratorio di analisi cliniche e veterinarie ed infine la formazione e la sensibilizzazione delle varie componenti del SSN che possono intervenire per ridurre gli effetti sulla popolazione, di questa insidiosa e temibile zoonosi.

 

 

L’evento è destinato a 150 partecipanti appartenenti a tutte le categorie professionali ed allo stesso sono stati riconosciuti 4,2 crediti formativi. E’ pertanto prevista una prova finale di valutazione dell’apprendimento costituita da un questionario a risposte multiple.

Condizione essenziale per il riconoscimento dei crediti ECM è la frequenza dell’intero percorso didattico ed il raggiungimento della sufficienza nella prova finale di valutazione (75% di risposte esatte).

 

 

La partecipazione al corso è a titolo gratuito e l’iscrizione deve essere effettuata tramite il link sottostante:

 

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSd8LbYGWFhgUZwnsCpXqRm8akn59Gy5JIdHNh3NBv1dZWGvzA/viewform

 

Responsabili Scientifici dell’Evento:

Dr.ssa Anna Maria Fausta Marino

Dr. Renato Giunta

Dr. Antonio Salvaggio

 

 

Segreteria Organizzativa :

Dr.ssa Giuseppina Alimena

giuseppina.alimena@izssicilia.it 

 

Ċ
Giusy Alimena,
4 mar 2019, 02:59
Comments